grafologa

/Tag:grafologa

A proposito di capacità di intendere e di volere

Personalmente, ritengo quello di determinare la capacità di intendere e di volere il quesito più affascinante fra tutti quelli che possono essere posti a un grafologo giudiziario. È curioso come molti avvocati non sappiano (così ho scoperto) che un quesito simile può essere posto a un grafologo. In tema di CIV, vi è infatti la convinzione che l’accertamento spetti necessariamente a un medico, e che al grafologo competa eventualmente solo di accertare, qualora vi siano dubbi, se un testamento è autentico. In realtà,